Carta di credito senza reddito dimostrabile? Ecco come ottenerla!

Come ottenera una carta di credito senza reddito dimostrabile

Se stai cercando un modo per ottenere una carta di credito senza reddito dimostrabile, sei nel posto giusto.

Probabilmente hai un lavoro di tipo occasionale (oppure in nero), e non riesci in alcun modo a dimostrare il tuo reddito, oppure non vuoi farlo, ma vuoi comunque possedere una carta di credito per pagare gli acquisti e prelevare contante quando sei a corto di verdoni.

Ebbene, oggi ti do alcuni consigli veri per ottenere una carta di credito senza busta paga e senza reddito dimostrabile.

Requisiti per ottenere una carta di credito

Le banche, o le finanziarie, hanno bisogno di un documento che attesti il reddito, ovvero la tua capacità economica di onorare i debiti, affinché possano fidarsi di te e rilasciare una nuova carta di credito.

Questo reddito, però, deve essere sufficiente per procedere alla richiesta, altrimenti non ti rilasceranno alcuna carta di credito.

Quando lavori saltuariamente o, più semplicemente, sei una casalinga disperata o uno studente universitario a tempo pieno, certificare il reddito è un’impresa.

Nonostante tu abbia delle piccole entrate, queste non sono sufficienti e, comunque, non puoi dimostrarle in nessun modo, ovvero non puoi garantire di essere solvibile.

Non so se hai già provato a richiedere una carta di credito presso la tua banca, ma se l’hai già fatto e la risposta è stata negativa, so come ti senti. Hai l’amaro in bocca e la frustazione ha preso il sopravvento.

Ti hanno detto che non c’è nulla da fare, ma tu hai bisogno di questo strumento.

La carta di credito, infatti, ti aiuta nei momenti di difficoltà (o quando hai un imprevisto) e ti permette di posticipare (o rateizzare) i pagamenti.

La carta di credito non è un valido alleato solo quando sei al verde, anzi potrebbe tornarti molto utile in tantissime altre occasioni, specie quando devi noleggiare un auto oppure prenotare una camera d’albergo per le tue vacanze.

Potrebbe interessarti anche: Cosa è una carta di credito e come funziona.

Lo so, tutte queste cose per te sono importanti. Per questo motivo ho deciso di aiutarti a raggiungere il tuo scopo.

Adesso, però, voglio dirti quali sono le alternative alla certificazione del reddito per ottenere la tua prima carta di credito senza busta paga.

Richiedere una carta di credito senza reddito dimostrabile

Se non puoi certificare il tuo reddito in nessun modo, devi sapere che ci sono istituti di credito che, soddisfatti alcuni requisiti, possono comunque concederti una carta di credito.

La prima regola d’oro è quella di aprire un conto corrente, meglio se a canone zero e online.

Potrebbe interessarti anche: Il miglior conto corrente online?

Dopo aver attivato il tuo bel conto corrente online, puoi procedere in uno dei seguenti modi:

  1. Versare almeno 3000 euro sul conto e non toccarli fino al prossimo estratto conto ufficiale (3/4 mesi).
  2. Movimentare il conto per almeno 12 mesi, con un flusso di entrate e uscite superiore a 500€ al mese.

In entrambi i casi devi procedere alla richiesta della carta di credito direttamente dal tuo homebanking. Quando ti chiederanno di inviare un documento attestante il reddito, risponderai inviando l’ultimo estratto conto ufficiale emesso dalla banca.

La banca, conoscendo la tua situazione finanziaria, potrebbe comunque non rilasciarti la carta di credito. Ecco perché consiglio sempre di richiedere la carta presso un istituto di credito esterno.

In ogni caso l’apertura di un conto corrente è fondamentale per l’attivazione del RID bancario. L’addebito diretto in conto corrente, infatti, rappresenta già una sorta di garanzia di solvibilità per l’emittente terzo della carta di credito.

Consigli per ottenere una carta di credito senza garanzie

Per facilitare il rilascio della carta di credito puoi provare a farti uno storico creditizio.

Il modo più semplice e veloce per fare ciò, è quello di acquistare uno smartphone a rate attraverso una di quelle offerte, con addebito diretto in conto corrente, proposte dalle maggiori compagnie telefoniche.

Se scegli questa via, non prendere un cellulare da 10 euro al mese, ma esagera scegliendo quello più costoso per cui è concesso l’acquisto con addebito in conto corrente.

Se il tuo obiettivo è quello di ottenere una carta di credito revolving senza reddito per rateizzare gli acquisti, ti consiglio di fare un passo alla volta.

Inizia con la richiesta di una semplice carta di credito a saldo, cioè senza l’opzione a rate. Quest’ultima ha tutte le funzionalità di una normale carta di credito, ma non ti dà la possibilità di rateizzare gli acquisti, perciò tutte le spese effettuate con la carta, dovranno essere saldate al prossimo estratto conto.

Dopo aver dimostrato la tua affidabilità creditizia, pagando puntualmente tutti gli estratti conto, per almeno un anno intero, allora puoi procedere con la richiesta di una carta di credito a rate. Ti concederanno la nuova carta senza fare problemi.

Se sarai paziente, nel giro di uno o due anni, stringerai in mano una carta di credito a saldo o a rate, oppure entrambe. Altrimenti puoi seguire un’altra strada.

Devi sapere che alcuni istituti di credito non richiedono il documento attestante il reddito, anche se nel modulo di richiesta online sono quasi sempre presenti i campi (obbligatori) dove devi specificare la tua posizione lavorativa e il reddito annuo relativo.

Potresti dichiarare un dato fittizio, a tuo rischio e pericolo, e ottenere la carta di credito in pochi giorni, ma è una cosa che ti sconsiglio di fare.

A ogni modo, se scegli di intraprendere questa strada, devi comunque seguire i consigli che ti ho dato poco fa. Dunque cerca di crearti un piccolo storico creditizio.

In conclusione, ottenere una carta di credito senza reddito dimostrabile è possibile. La procedura da seguire è un po’ complicata e alle volte lunga, però se non hai garanzie vale la pena di tentare.

Se ti sono stato di aiuto oppure conosci altri modi per ottenere una carta di credito senza garanzie, ti prego di condividere la tua esperienza con me, scrivendo un commento qui sotto. 😉

Post Correlati

Leave a comment